Chi sono

giorgio__nadali
Giorgio Nadali, nato il 15 marzo 1962 a Milano
Master in Videoreporting, Videogiornalismo c/o Scuola di Cinema, Televisione e Nuovi Media, Milano, 2005.
Giornalista pubblicista. Iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti. Consiglio Regionale della Lombardia – Tessera N. 136777. Opinionista ed editorialista per diverse Testate Giornalistiche
Titolare di Giorgio Nadali Giornalismo, Coaching, Formazione – P. IVA 08996320969
Professore a contratto per Università private e centri culturali
Professore dei corsi “Comunicazione & Successo” e “Temi e problemi di Storia delle Religioni” per Università UniTre, Milano
Performance Executive Coach. Certificazione internazionale Richard Bandler

 

 

13 thoughts on “Chi sono

  1. Ho scritto un libro: PSICOLOGIA CRISTIANA, per me il frutto di 7 anni di studio. Sinceramente tutti i sacerdoti italiani – pregati a correggerlo – non hanno TEMPO. Lei cosa può dirmi?

  2. La prima volta sono capitatato per caso (nel suo blog) ma per un pricipiante datato come me , lei ha sempre notizie curiose ed interessanti.
    Tornerò ha leggerla ..Professore. Grazie Giuliano

  3. Professore, sono veramente felice di constatare che finalmente vi è qualcuno che esponendo fatti ben documentati, riesca a far riflettere molte persone che non capiscono cosa realmente le circondi. Ho appena letto l’articolo sulla condizione delle delle donne nell’islam, estremamente illuminante. Grazie a Lei per la prima volta sono riuscita a far capire a mia zia (cattolica convinta con l’idea che tutti debbano essere capiti e aiutati ad entrare in Italia e che bisogna rispettare il loro credo sempre e comunque, in qualsiasi circostanza), che queste persone NON possono essere accettate in un paese con dei principi costituzionali e di uguaglianza, che molto poco si sposano con i vaneggiamenti islamici su superiorità dell’uomo e oggettivizzazione della donna ad un pupazzo di carne ubbidiente.
    Sono profondamente dispiaciuta dalla condizione femminile in questi paesi, sebbene questa per loro sia la normalità, un dato di fatto difficilmente impugnabile. Ma sono inorridita che il pensiero di questa “normalità” sia condivisa e vissuta attivamente da quelli considerati i “nuovi italiani”. Ho 30 anni e mi piacerebbe avere dei figli un giorno… ma non in questo mondo… non in questa Italia. La Francia sta procedendo nella corretta direzione non lasciando (o recentemente) chiudendo le finestre di arbitrio legiferale su questioni di fede che denigrino o ledano l’essere umano, donna o uomo che sia. Grazie Professore.

  4. Grazie Professore, anch’io sono entrata per caso nel suo Blog che trovo interessante e documentato. Ha chiarito al cuni dubbi e grazie a Lei ho finalmente chiarito. La seguirò per essere illuminata su argomenti che vengono trattati con superficialità.
    Con stima

  5. Per puro “caso” mi trovo sul suo blog (si dice così?) Chiarissimo su mediugorje.Finalmente uno dei laici illuminato e onesto.Seguirò con interesse per eliminare tanto fanatismo religioso che ci impoverisce e che impoverisce la nostra religione cattolica tanto bella che al centro Gesù Cristo il Rivelatore del Padre.Grazie ancora.Bello sarebbe per me avere un suo riscontro.Grazie ancora.Il “Caso” mi ci ha portato su di lei…in un momento di crisi che si dibatte in mezzo a tanta confusione nella nostra chiesa.Grazie!

Leave a Reply

Your email address will not be published.